San Giuseppe da Leonessa

imageS. Giuseppe da Leonessa, Patrono della città, nacque a Leonessa nel 1556; preferì la povertà dell’ordine dei Cappuccini alla prospera condizione familiare nella quale era nato col nome di Eufranio Desideri. Ispirò tutta la sua vita alla difesa dei poveri, dei deboli e degli ammalati. Appena ordinato sacerdote partì missionario per la Turchia dove predicò agli schiavi dei bagni penali e provvide alle cure dei più miseri e degli appestati fino alla sua espulsione da Costantinopoli (1589) seguita al supplizio del “gancio” cui venne appeso per una mano ed un piede dal Sultano Amurat III che aveva tentato di avvicinare.
L’apostolato di S. Giuseppe continuò quindi in Italia, non solo nella predicazione ma anche nella lotta alle prepotenze e alle ingiustizie, nella realizzazione di rifugi per malati e pellegrini, nella istituzione di monti frumentari per salvaguardare i bisogni delle carestie.
Morì nel convento di Amatrice nel 1612; fu benedetto da Clemente XII nel 1737 e canonizzato da Benedetto XIV nel 1746.
La festa liturgica in suo onore si celebra il 4 febbraio, giorno della sua morte.
Sul sito Leonessa e il suo Santo possono essere reperiti ulteriori dettagli.